L’anno nuovo.

   ”Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest’anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d’opinione che sia stato più o di più peso il male che gli e toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice.”

Giacomo Leopardi (dialogo di un venditore d’almanacchi e di un passeggere)

L’anno nuovo.ultima modifica: 2010-01-01T13:00:00+01:00da antonio.r
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “L’anno nuovo.

  1. ciao amico mio grazie della visita e soprattutto auguri per un nuovo anno sereno e pieno di vita per te e le persone che ami, ciao tanti tanti auguri…

  2. Bentornato Antonio , mi mancavano i tuoi post: visito di tanto in tanto questo gruppo di bloggers, tutti tuoi amici , e non mi ero accorta del tuo ritorno, buon anno e tanti ,tanti auguri.

  3. Sparito o già al lavoro? Naaa, sarai in vacanza, magari a sciare 😉
    Bacione per iniziare l’anno dei commenti,
    Ros

  4. Ciao Antonio
    mi ero concesso qualche giorno di “ferie” dalla rete, forse anche troppi.
    Come va? Spero che sia tutto a posto!
    Ciao e a presto
    Enrico

  5. buon anno amico mio come va? passata bene? e bello legger Leopardi, non conoscevo questo brano… ebbene si, ognuno pensa di averne avuto piu disgrazia di quella dovuta, e di aspettare un tempo migliore, sembra di riconoscerci tutti in quelle poche righe, ciao buona serata…

I commenti sono chiusi.