Dal Vangelo secondo Matteo

18 Ecco come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. 19 Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto. 20 Mentre però stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo. 21 Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».
22 Tutto questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta:
23
Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio
che sarà chiamato Emmanuele
,
che significa Dio con noi. 24 Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa, 25 la quale, senza che egli la conoscesse, partorì un figlio, che egli chiamò Gesù.

2:1 Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme e domandavano: 2 «Dov’è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo». 3 All’udire queste parole, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. 4 Riuniti tutti i sommi sacerdoti e gli scribi del popolo, s’informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Messia. 5 Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta:
6
E tu, Betlemme, terra di Giuda,
non sei davvero
il più piccolo capoluogo di Giuda:
da te uscirà infatti un capo
che pascerà il mio popolo, Israele
».

”dedicato a tutti i cristiani, che in Gesù Cristo e nel Suo Vangelo incontrano l’amore di Dio, a tutti gli ebrei che attendono il Salvatore nelle loro vite secondo le Scritture. A tutti i musulmani che venerano Gesù, faro che illumina, secondo la Tradizione. A tutta l’umanità, affinchè Gesù Salvatore, che gratuitamente si dona, allievi le fatiche e le sofferenze di ogni giorno, nel corpo e nello spirito. A Sua Santità Benedetto XVI.”

Dal Vangelo secondo Matteoultima modifica: 2009-12-24T21:04:00+01:00da antonio.r
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “Dal Vangelo secondo Matteo

  1. Ciao Antonio… anche se in ritardo, ringrazio di cuore per i tuoi auguri che ricambio con pari intensità. Questo mi offre anche l’opportunità di leggere questo tuo intenso post del quale, personalmente, apprezzo la dedica finale, tutta.

    Spero che il 2010 porti veramente l’essere umano a quella consapevolezza che è espressa nella tua frase “Non c’è via per la Pace, la Pace è la via” con un impegno personale: perseguire tale obiettivo e comprendere, per quanto le mie capacità me lo consentiranno, coloro che tale “verità” non riescono a seguirla.

  2. Spero il Natale sia trascorso bene e confido molto nell’anno nuovo che sta’ per arrivare..pensi che puo’piover per sempre? Io spero di no…
    Buona domenica Antonio 🙂

  3. buona prosecuzione di feste, carissimo! 🙂
    E auguri per un 2010 pieno di soddisfazione e felicità!

  4. Ecco qui, Natale è passato, volato in un baleno…io sono stanchissima
    ( tutti a casa mia)ma tranquilla, serena…con i mie cari accanto, e non è poco..
    un abbraccio caro, ti faccio fin d’ora i miei auguri per un anno migliore, professionalmente sereno, e che ti regali davvero ciò che realmente vuoi e desideri. Te lo faccio con tutto il cuore questo augurio carissimo.
    Ros

  5. ok vecchio burbero buon anno lo stesso e sorridi che tiu fa bene e ti rende più bello
    due amici:
    “Dopo i 130 Km/ora la mia auto balla.
    Cosa posso fare?”.
    Hai provato a spegnere la radio ?”

  6. Ciao Te….ehm …dicevo ,te volevo fa gli auguri 🙂

    Buon anno ,pieno di tutto cio’ che desideri
    per e per quelli a cui tieni di piu’ .

    baci
    kicca

I commenti sono chiusi.