Lezione all’Occidente. ”Post” dedicato al ”New York Times”

A Roma , non a Tripoli, Gheddafi invita ad una serata di gala decine di Hostess, ma la conferenza si trasforma in una ‘’lezione’’ sull’Islam

Attenzione, quelle che leggerete sono le dichiarazioni di Gheddafi, le ha dette davvero….A ROMA, NON A TRIPOLI…

Lezione all’Occidente. ”Post” dedicato al ”New York Times”ultima modifica: 2009-11-16T17:11:00+01:00da antonio.r
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “Lezione all’Occidente. ”Post” dedicato al ”New York Times”

  1. puff piff c’ha messo na vita ad aprirsi, ok io dico che ormai siamo al più puro conformismo, stile di vita che per vivere da qielle parti diviene fondamentale per non rimetterci gli stracci (non farsi uccidere) su questo tema del conformismo consiglio do leggere sharansky, una delle più forti armi è proprio il conformismo amico mio che qui come lo impera per il post che dire? bestie è poco ma noi siamo le bestie come bestia è quel cazzone di prete che risponde al nome di farinelli, bestie che no gìhanno il coraggio di prendere la difesa di nessuno, che tristezza vedere un asplendida civiltà annichilirsi da se in nom edi un vacuo sistema di autocolpevolismo

  2. Cosa ti vuoi aspettare, se il “pensiero” di certi Italiani, lo leggi qui dentro tutti i giorni.
    C’è gente,che sarebbe disposta a difendere le parole di Ghaddafi, pur di dare contro alla Chiesa e al suo rappresentante. Perchè quella è la cosa primaria, poi se gli chiedi, cosa ha detto o cosa ha scritto il Pontefice, non ne conoscono mezza parola.
    Guarda cosa è successo con il Crocifisso….io mi sono tirata indietro dopo un post e mezzo, cìè chi ha proseguito con ben 4 post e relativo lungo commento sparso in giro.
    Io mi domando allora: cosa muove queste persone che pure si professano atee a insistere cosi tanto, che nemmeno un prete avrebbe fatto più post sull’argomento.
    Ora vedrai, si accoderanno al New York Times e a Gheddafi…ed io ci vedo molta provocazione, la stessa provocazione che li spinge ad accettare commenti al “fiele”, salvo poi, andare per altri blog a lamentarsi di me e di un’altra blogger, perchè si sente “nauseato”.
    Spero che qualcuno apra gli occhi su queste persone che cercano soltanto scontri, divisioni e risse.
    Se non altro per fare qualche passo avanti…

  3. Ciao Antonio.
    Il tema del Crocifisso ha aperto un dibattito che riconduce sempre e solo su un tela: la Religione.
    E quello che si permette di dire e fare Gheddafi è la conseguenza degli attacchi contro il Cristianesino. La “sponda” che viene prestata a questi atteggiamenti sembra lasciare indifferenti chi si scaglia contro il Crocifisso, come a confermare che il “consiglio” alla non ingerenza dei simboli riguarda solo la religione Cristiana.
    Non se ne parla in nessun di quei blog che tanto si erano accaniti, quindi grazie per averlo fatto.
    Un saluto
    Enrico

  4. x ripper cagnaccio.
    Condivido la tua frustrazione. Il fine giustifica i mezzi per queste persone, ma anzichè il fine, perseguono la fine.

    x Rosanna.
    Hai avuto ragione, si sono accodati.
    Come? dirai, non ne parlano nemmeno…
    Ecco appunto, l’omissione di comodo. Si accodano col silenzio, che è complicità.

    x Enrico.
    Grazie.
    Vale il discorso che ho fatto a Rosanna.
    ”Omissione” di colpa.

  5. Hai ragione Antonio, i rapporti sono difficili a volte, perchè partono da teste e strade diverse, da passati e presenti diversi….
    L’orizzonte almno, dovrebbe essere unico per tutti, limpido, chiaro…
    Poi ovvio, se magari a me piacerebbe un bell’orizzonte di sole e incontro chi invece va invocando la pioggia…pur sapendo di stare senza ombrello…Non ci incontreremo mai, mi sembra ovvio.
    Bacetti, Ros

  6. Hai notato? Tutto tace sul fronte ateo….nessuno ha detto mezza parola su Gheddafi e la sua distribuzione del Corano….
    Nessuno ha parlato di escort pagate….
    Se il Papa avesse distribuito Bibbie, sarebbe cominciata la sequenza delle solite pippe mentali dei soliti post, della Chiesa che non si deve intromettere, e qui e la e su e giù, i post in qualche modo dobbiamo riempirli e se li riempiamo con tutto il fango possibile per la Chiesa e Berlusconi, e con pure gli insulti compresi, mi sento anche meglio, che grand’uomo che sono……..quelli che hanno tanto a cuore un’ Italia spaccata, per farla breve…
    Mah….
    p.s. la piattaforma in questi giorni va da cani, forse è per questo il tuo problema..

  7. ..ma penso che la terra ce lo abbia già presentato sottoforma di alluvioni etc etc…ciao ragazzaccio….pubblica più di spesso…

  8. Questi giorni ci sono poco, purtroppo.
    Mi devo limitare a lasciarti un saluto ed augurarti un buon week end…
    Speriamo nella prossima settimana.
    Imperf

  9. e non hanno niente da dire sulla turchia che vorrebbero ijcludere nell’europa mentre li uccidono chi stampa bibbe, tayipp erdogan e il suo partito islamico non interessano, le relazioni sempre pià fitte con la siria non interessano, un paese dove lalibertà di stampa è stata limitata o cancellata a nessuno interessa, un paese dove discriominazione, matrimonio forzato, delitti d’onore, divieti di sciopero, sono realtà, tutto questo non interessa perchè per i coglioni di bruxelles i turchi sono “solo 70 milioni di consumatori” mala tempora currumt!!!

I commenti sono chiusi.